Formaldeide nei mobili norme di sicurezza

 

Formaldeide nei mobili norme di sicurezza


 

La formaldeide è una molecola molto piccola formata solamente da quattro atomi.Per questo motivo è molto volatile e si mescola rapidamente all’aria.La formaldeide si origina da diverse fonti fumo e processi di combustione
ma anche i mobili ed altri oggetti presenti nelle nostre case possonoemetterne una certa quantità.
A certe concentrazioni, che possono variare in funzionedella sensibilità individuale, la formaldeide provoca degli effetti irritativi alle vie respiratorie ed agliocchi, specie in individui sofferenti di patologie allergiche od asmatiche.

In molti Paesi del mondo si sta  cercando di limitare l’esposizione della popolazione a questo gasintervenendo direttamente con provvedimenti legislativi specifici anche su prodotti di largoconsumo.
I materiali sui quali si è posta maggiormente l’attenzione sono i pannelli a base legnosa come itruciolari ed i compensati largamente impiegati nella produzione di mobili e con svariati utilizzianche in ambito edilizio. L’adesivo che tiene uniti i trucioli od i fogli dei compensati è infatti ingrado di liberare formaldeide anche per lunghi periodi contribuendo quindi ad innalzare leconcentrazioni di questo gas all’interno delle nostre case, dei nostri uffici e di tutti i luoghi di vita edi soggiorno.
L’Italia, insieme ad alcuni altri Paesi europei, ha reso obbligatorio già da alcuni anni l’impiegoesclusivo di pannelli di classe E1, ovvero di materiali la cui emissione di formaldeide è al di sottodei limiti raccomandati dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità.
I pannelli prodotti in Italia e conseguentemente i mobili con cui essi sono realizzati devono pertanto rispettare questi limiti e leaziende produttrici sono tenute, per legge, ad effettuare costantemente accurati controlli delle loroproduzioni assicurandone la conformità.
In Italia, il primo Istituto riconosciuto quale ente certificante la conformità ai limiti di emissione di formaldeide è stato il Catas, uno fra i più importanti istituti di ricerca nel settore legno-arredo in ambito europeo.

Questa significativa attestazione si è basata in modo fondamentale sulle competenze dell’Istituto sultema dell’emissione di formaldeide dimostrate da numerose pubblicazioni, da corsi a livellouniversitario, da seminari internazionali e da partecipazioni alle attività di normazione sia a livellonazionale (UNI) che internazionale (CEN e ISO).
I pannelli italiani e conseguentemente i mobili con essi prodotti, sono pertanto caratterizzati dabassi livelli di emissione di formaldeide (E1) come prescritto dalla legge nazionale.

 

 

 

 

 

Tag: Notizie, Salute - permalink.

Lascia un commento con facebook

Lascia un commento dal sito

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>